Home > Blog > Tutti i segreti della pasticceria vegana low fat

Come imparare una volta per tutte a creare i tuoi dolci vegani a basso contenuto di grassi low fat (senza rinunce e sensi di colpa)

 

 

(Tempo di lettura: 5 minuti)

 

Sicuramente avrai notato anche tu che nella pasticceria tradizionale si fa davvero poca attenzione alle conseguenze che certi ingredienti hanno sulla nostra salute.

 

Grassi saturi, colesterolo e zucchero sono usati in abbondanza…

 

… anche se ormai sappiamo benissimo quanto questi ingredienti ci facciano male.

 

Una dieta scorretta e troppo ricca di grassi è infatti una delle principali cause di malattie molto diffuse nel nostro paese.

 

Per fortuna però, sempre più persone stanno cercando delle alternative.

 

E infatti il desiderio di adottare una dieta più sana è una delle principali ragioni che spingono moltissime persone ad avvicinarsi alla pasticceria vegana low fat.

 

Anche tu sei una di queste?

 

Continua a leggere allora.

 

Scoprirai infatti come poter continuare a mangiare dei deliziosi dolci liberandoti dai sensi di colpa! 😃

 

 

A che servono i grassi in un dolce?

 

Probabilmente ti sarai chiesto anche tu perché si usino così tanti grassi in pasticceria.

 

Una parte della risposta è che i grassi sono sempre stati usati per preparare dolci perché svolgono alcune funzioni importanti.

 

Per esempio, il loro uso ci può aiutare a conferire alle nostre preparazioni:

 

1)Una consistenza soffice in dolci da credenza
2) Palatabilità in creme, mousse, ganache, dolci al cucchiaio
3) Friabilità
4) Odore e sapore caratteristici

 

Allo stesso tempo però, il loro uso spesso eccessivo dipende largamente da un cambiamento che riguarda la nostra alimentazione in generale.

 

Negli ultimi decenni infatti la nostra dieta è diventata sempre più ricca di grassi, sale e zucchero e ci siamo abituati a mangiare in modo sempre meno sano.

 

Il nostro palato si è assuefatto a questo tipo di sapori e siamo entrati in una specie di circolo vizioso.

 

E questo è successo anche in pasticceria.

 

Per aumentare le vendite col minimo sforzo in termini economici e di tempo, in pasticceria è diventata un’abitudine consolidata usare burro, uova e altri tipi di grassi in modo davvero eccessivo.

 

Rendendo così i nostri dolci sempre più malsani.

 

 

Anche se questo è del tutto evitabile.

 

Esistono infatti delle alternative più sane per conferire ai dolci alcune delle caratteristiche ricercate.

 

Un esempio?

 

Il silken tofu e il tofu in panetto sono perfetti per dare consistenza a cheesecake o a dolci al cucchiaio.

 

Si tratta di ingredienti molto più leggeri e sani rispetto alle possibili alternative animali, ma in questo caso, possono svolgere benissimo le stesse funzioni.

 

Insomma, è vero che i grassi svolgono dei ruoli importanti in pasticceria e non è possibile eliminarli del tutto.

 

Però è sicuramente possibile ridurli al minimo indispensabile.

 

Ma c’è grasso e grasso…

 

Tra l’altro, non tutti i grassi sono uguali.

 

Il rischio principale per la nostra salute viene da tre tipi di grassi:

 

1) Il colesterolo
2) I grassi saturi
3) I grassi idrogenati

 

Questi grassi sono infatti responsabili dell’eccesso di colesterolo nel sangue, un importante fattore di rischio cardiovascolare e non solo.

 

La buona notizia è che la pasticceria vegana è al 100% priva di colesterolo.

 

Il colesterolo proviene infatti solo dai cibi animali.

 

Rinunciando a questi alimenti, lo eliminiamo quindi automaticamente dalla nostra dieta. 🙂

 

I grassi saturi invece non possono essere eliminati totalmente in pasticceria vegana, ma possono sicuramente essere ridotti.

 

Mentre di grassi idrogenati la pasticceria vegana ne può tranquillamente fare a meno!!! Percui è sempre bene leggere le etichette e non acquistare i prodotti che li contengono.

 

La maggior parte degli oli vegetali contiene principalmente grassi mono o polinsaturi, i cosiddetti “grassi buoni”.

 

I grassi saturi sono presenti, ma in generale non superano il 30% della loro composizione.

 

In pasticceria vegana il rischio principale in realtà viene dalle margarine vegetali.

 

Perché allora non possiamo eliminare totalmente i grassi saturi dalla pasticceria vegana?

 

È importante sapere che i grassi saturi svolgono un ruolo importante in alcuni tipi di preparazioni, come per esempio frolle, dolci al forno, bon bon crudisti o panne montate.

 

I grassi saturi donano infatti friabilità alle frolle e sofficità e leggerezza ai dolci cotti al forno.

 

Rimangono solidi a temperatura ambiente, conferendo così consistenza ai dolci crudisti.

 

 

E addizionati ad altri ingredienti specifici riescono a mantenere una montata stabile e quindi a sopperire all’uso di panna di origine animale

 

Imparare in che preparazione è utile usarli e in quale no, è un ottimo punto di partenza per sapere come ridurli.

 

Come imparare a creare i tuoi dolci vegani low fat

 

Insomma, a differenza del colesterolo, è impossibile eliminare completamente i grassi dai nostri dolci.

 

È però plausibile ridurli al minimo indispensabile.

 

Come?

 

Basta semplicemente imparare:

1) quali funzioni svolgono nelle diverse preparazioni
2) quali tipi di grassi è necessario utilizzare per ottenere un determinato risultato (e quali no)
3) quali alternative più sane ci permettono di sostituirli al meglio nelle nostre preparazioni
4) in che proporzioni si possono sostituire i grassi vegetali a quelli di origine animale

 

Per imparare tutto questo, basta acquisire delle buone basi in pasticceria vegana.

 

Bisogna imparare bene le tecniche e la materia prima a nostra disposizione.

 

Nel Corso base della mia scuola di pasticceria online Dolci Vegani, la prima in Italia, inizio ad insegnare infatti tutti questi argomenti.

 

Voglio che i miei studenti imparino bene le basi della pasticceria per poter davvero diventare indipendenti.

 

E poter finalmente creare le loro ricette di dolci vegani e low fat a seconda dei loro gusti e preferenze.

 

Anche tu vuoi rendere più sana la tua dieta senza rinunciare al piacere dei dolci?

 

Se sì, il Corso base della scuola Dolci Vegani è esattamente ciò di cui hai bisogno.

 

Iscriviti allora alla lista d’attesa per iniziare in via prioritaria le lezioni della scuola Dolci Vegani alla prima disponibilità :

Sì, VOGLIO ISCRIVERMI SUBITO ALLA LISTA D’ATTESA DELLA SCUOLA DOLCI VEGANI.

error: Contenuto Protetto